La STORIA

Bernhard e Roswitha Schmidt

Casa Schmidt:
Bernhard & Roswitha

Nel 1947, alla fine della seconda guerra mondiale, il pilota tedesco Carlheinz Schmidt venne ferito e rimase immobilizzato. A causa dell' invalidità soggiornò a lungo a Taormina, dove lo raggiunse la moglie, per assisterlo. Su consiglio della donna che li ospitava, i coniugi Schmidt decisero di recarsi nell' Isola di Vulcano, per provare la terapia dei fanghi termali, che si diceva facesse miracoli. La cura dei fanghi termali mostrò la sua efficacia e perciò gli Schmidt rimasero a Vulcano per ben tre anni, nel corso dei quali Carlheinz guarì completamente, tanto da prendere l'abitudine di andare a correre sul cratere del Vulcano. L'isola affascinò i due coniugi, che dopo aver trovato un pozzo con l'acqua termale vi edificarono accanto la loro casa. Tornarono in Germania, ma ormai il legame con l'isola era troppo saldo ed i ricordi si trasformavano in nostalgia, così gli Schmidt tornarono nell'Isola di Vulcano e crearono nella loro piccola casa una delle prime prime strutture alberghiere nell'Isola di Vulcano: La Pensione Schmidt, che ben presto divenne meta di turisti stranieri, principalmente tedeschi, ed ospitò molti personaggi famosi che cominciavano a scoprire il turismo alternativo negli alberghi e le pensioni delle Isole Eolie.
La casa venne poi abbandonata, cessò l'esercizio alberghiero e gli eredi degli Schmidt tornarono in Germania.
Il legame con questa terra di fuoco si è però trasmesso a Bernhard, che con la sua compagna Roswitha Henning nel 2003 ha deciso di riaprire la vecchia casa di famiglia di Vulcano, adattandola con non pochi sacrifici economici in un bed and breakfast che sorge in una zona molto tranquilla dalla quale in meno di cinque minuti si raggiunge la spiaggia delle Sabbie Nere ed il centro commerciale, ricco di giochi, divertimenti e servizi per il turismo estivo.
Ma la storia continua .. nel 2014 abbiamo trasformato il B&B in Affittacamere e migliorato i servizi offerti ai nostri cari ospiti.